Condividi

Sfatiamo un luogo comune…

Quante volte l’avete sentito dire: studiare il tedesco è difficile!

Questa frase ha sicuramente un fondo di verità. Ma si tratta di un luogo comune che occorre qui sfatare. Infatti, è scientificamente dimostrato che l’apprendimento di una lingua dipende da diversi fattori. L’apprendimento dipende infatti anche da:

1. l’atteggiamento verso una nuova lingua o cultura (es. i nostri pregiudizi);

2. la mancanza di fiducia verso le nostre capacità (autostima);
3. la paura del giudizio da parte degli insegnanti e/o degli altri studenti.

Pertanto occorre che tu almeno metta da parte i pregiudizi, soprattutto se vuoi trasferirti in Germania per lavoro. Leggi qui perché cosa può succedere se ti trasferisci in Germania senza sapere il tedesco: https://www.chiarascanavino.de/cosa-puo-succedere-se-ti-trasferisci-in-germania-senza-conoscere-il-tedesco/

 

Ciò che è facile o difficile dipende dalle nostre conoscenze

Se fare una determinata cosa è facile o difficile dipende poi da cosa sai già. Prendiamo il caso del cinese. Se sei europeo, per te sarà molto più difficile imparare il cinese. Al contrario, se sei un giapponese o un coreano sarà più semplice. Perché? Perché il giapponese o il coreano sono molto più simili al cinese.
Lo stesso discorso vale anche per il tedesco.

 

Gli ingredienti necessari per studiare il tedesco con successo.

 

Ma quindi, Chiara, studiare tedesco è davvero così difficile? La mia risposta è: NI. Infatti, il tedesco è difficile se:

  1. ti fai prendere dal panico di non ricordare o di sbagliare;
  2. sei troppo perfezionista e pensi di parlare subito il tedesco senza errori;
  3. ti manca la costanza e alla prima difficoltà molli subito tutto.

Se però sarai costante e ti metterai d’impegno, vedrai che anche i tedeschi ti capiranno. È solo una questione di superare sé stessi. Quando avrai preso confidenza con te stesso, vedrai che tutto volgerà al meglio.

 

I modi per rendere il tedesco un po’ meno difficile

Ma almeno esiste un modo per rendere lo studio del tedesco un po’ più semplice?

Certo che esiste. Un modo sicuramente molto valido è quello di studiare un po’ di latino. Perché? Se guardi, infatti, vedrai che il tedesco e il latino sono molto simili. Pertanto, se hai già studiato un po’ di latino sarai avvantaggiato.

E se io non ho mai studiato latino? Sono spacciato?

No, assolutamente! Tuttavia devi assolutamente migliorare le tue capacità di ragionamento logico. Perché? Perché il tedesco è una lingua che lascia ben poco al caso. Rispetto all’italiano, il tedesco ha molte meno eccezioni, soprattutto nei verbi. Inoltre, i verbi, anche se irregolari, presentano una certa regolarità nella coniugazione. Ciò facilita quindi molto la loro memorizzazione.

Per questo motivo è bene allenare le proprie capacità di ragionamento.
E come faccio?
Puoi farlo anche in modo divertente, come per esempio facendo le parole crociate o il sudoku. Come mai? Con questi giochi devi assolutamente focalizzare la tua attenzione. E quindi impari a ragionare.

 

E tu cosa ne pensi? Commenta qui sotto le fonti del testo! 

 

Bibliografia

 

Coonan, M. C. (2011): La motivazione nella didattica delle lingue: la dimensione culturale in Bruna di Sabato e Patrizia Mazzotta, Linguistica e didattica delle lingue e dell’inglese contemporaneo. Studi in onore di Gianfranco Porcelli, Lecce, Pensa Multimedia Editore, pp. 45-58. https://iris.unive.it/handle/10278/23584#.XGV3b1xKiUk

 

 

De Marco, Anna (2000): Manuale di glottodidattica: Insegnare una lingua straniera. Roma : Carocci Editore. http://www.carocci.it/index.php?option=com_carocci&task=schedalibro&Itemid=72&isbn=9788843017232

 

 

 

Condividi

Questo è un negozio di prova — nessun ordine sarà preso in considerazione. Ignora